ArtePoesia

  29 agosto 2020


Alle ore 16 e alle ore 17, un percorso di ArtePoesia ha visto coinvolti un testo in prosa tratto da Arboreto Salvatico di Mario Rigoni Stern e testi poetici di Attilia Garlaschi, Roberto Lazzaretti ed AlinaRizzi.
I vari testi sono stati messi in relazione ad opere di Giovanni Sormani, di Giannetto Bravi, di Simonetta Ferrante, di Massimo Marchesotti, di Antonella Prota Giurleo e di Antonio Sormani.


14 agosto 2020


L’iniziativa si è svolta tra il primo e il secondo piano della Casa dei quadri per ascoltare la lettura di testi poetici ispirati alle o dalle opere esposte.
Due serigrafie di Veronika Van Eyck ispirate al tema della luna nella poesia di Giacomo Leopardi hanno costituito stimolo per progettare il percorso.
Così, di fronte all’opera di Fausta Squatriti si è letta Una rosa… di Gertrude Stein mentre le opere di Simonetta Ferrante e di Antonella Prota – Giurleo hanno ascoltato Dialogo con una pietra di Wislawa Szymborska
La relazione tra arte e poesia è stata esplicitata percorrendo le sale espositive accostando alle Perturbazioni di Antonio Sormani il testo di Attilia Garlaschi e a quelle di Giovanni Sormani le poesie di Antonia Pozzi e di Alda Merini mentre ad un’opera di Giannetto Bravi hanno corrisposto Facevate musica nel mio cuore di Tagore, Prevért e testi poetici sull’amore hanno colloquiato con l’opera di Marco Esteban Cavallaro.
Hanno letto Cosma Tosca Bolgiani, Attilia Garlaschi, Beatrice Lingeri, Elena Mazza,Tiziana Mazza, Renata Sala e Massimo Salvaderi.


7 agosto 2020


Alla Casa dei quadri un percorso tra arte e poesia.
Leonardo da Vinci scrisse, a proposito di questo tema, il seguente pensiero: ” La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. Adunque queste due poesie, o vuoi dire due pitture, hanno scambiati i sensi, per i quali esse dovrebbero penetrare all’intelletto “.
Due gruppi di undici persone ciascuno, accompagnati rispettivamente da Corrado Binda e da Antonella Prota – Giurleo hanno percorso le sale espositive ascoltando le voci di Attilia Garlaschi, Beatrice Lingeri, Massimo Salvaderi, Tiziana Mazza ed Elena Mazza.
Un grazie a chi ha letto e collaborato, a tutte le persone intervenute che hanno osservato le necessarie modalità di protezione. Diverse persone hanno richiesto di poter partecipare all’iniziativa ma, per assicurare la distanza fisica, non è stato possibile inserirne altre. Si organizzeranno altri due incontri di arte e poesia durante i quali, oltre ai testi già presentati si sceglieranno anche poesie in relazione alle opere di Marco Esteban Cavallaro e di Giannetto Bravi.


27 luglio 2020


Per la Fondazione Sormani/Prota – Giurleo si è svolto un percorso tra arte e poesia rivolto a due gruppi composti da dieci persone che si sono alternati tra il piano rialzato, il primo e il secondo piano della Casa dei quadri per ascoltare la lettura di testi poetici ispirati alle o dalle opere esposte.
Due serigrafie di Veronika Van Eyck ispirate al tema della luna nella poesia di Giacomo Leopardi ed una cartella di litografie di Nino Lupica per un testo di Federico Garcìa Lorca hanno costituito stimolo per progettare il percorso.
Così, di fronte all’opera di Fausta Squatriti si è letta Una rosa… di Gertrude Stein mentre le opere di Simonetta Ferrante e di Antonella Prota Giurleo hanno ascoltato Dialogo con una pietra di Wislawa Szymborska.
La relazione tra arte e poesia ha continuato ad essere esplicitata percorrendo le sale espositive accostando alle Perturbazioni di Antonio Sormani il testo di Attilia Garlaschi e a quelle di Giovanni Sormani le poesie di Antonia Pozzi e di Alda Merini mentre ad un’opera di Giannetto Bravi è corrisposto il testo Mare e terra di Puskin.
Corrado Binda e Antonella Prota Giurleo hanno accompagnato ciascuno un gruppo. Le lettrici ed i lettori sono stati  Cosma Tosca Bolgiani, Attilia Garlaschi, Beatrice Lingeri, Elena Mazza, Tiziana Mazza, e Massimo Salvaderi,
Un’attenzione particolare al lavoro delle artiste si riscontra anche nella piccola ma pregevole esposizione di libri d’artista, collocata al piano rialzato.
Testi poetici di Eugenio Alberti, Oretta Dalle Ore, Emily Dickinson, Margherita Guidacci, Vivian Lamarque, Helma Maessen, Alda Merini, Antonia Pozzi, Alina Rizzi, Evelina Schatz,Wislawa Szymborska sono stati interpretati da: Paolo Cabrini, Joelle Claudel Gandouin,Gretel Fehr, Mavi Ferrando, Gabriele Genchi, Nadia Magnabosco, Antonella Prota Giurleo, Evelina Schatz, Fausta Squatriti.


15 luglio 2020


Alle cinque della sera, alla Casa dei quadri, lettura  Llanto por Ignacio Sánchez Mejías di Garcia Lorca nell’interpretazione di Attilia Garlaschi, Elena Mazza e Tiziana Mazza.
Alle nove della sera seconda lettura di Garcia Lorca. Lettrici Cosma Tosca Bolgiani, Attilia Garlaschi, Elena Mazza e Tiziana Mazza.