Incontro con Luca Rendina

6 agosto 2021

Luca Rendina, artista e curatore di eventi artistici, ha intrattenuto le persone presenti raccontando il proprio lavoro e precisando la poetica dalla quale discende. La ricerca di utilizzo di materiale ‘stanco’, che restituisca memoria del lavoro e della funzione, e l’inserimento di esperienze personali hanno portato l’artista a realizzare cicli di opere i cui temi vengono ripresi nel tempo, dalle Sentinelle alle Barchette, dai Depositi di storie ai Tappeti nomadi alle Dimore.

L’artista ha mostrato diverse sue opere in legno, oltre a quelle in pietra e ferro esposte all’interno della mostra Pietra e legno. Al termine dell’incontro Luca Rendina ha consegnato alcuni cataloghi firmandoli.


Luca Rendina, nato a Milano nel 1961, si è formato all’Istituto d’Arte di Monza dove ha insegnato scultura negli anni Ottanta. I suoi materiali d’elezione sono il legno, il ferro e la pietra. Organizza i suoi lavori in lunghi cicli che riprende e arricchisce negli anni. Tra le sue serie Sentinelle in ferro, Barchette in legno e acciaio corten, Depositi di storie cassetti colmi di tasselli e piccoli oggetti, Alzaia blocchi lisci di legno, Tappeti nomadi sculture componibili in legno e Dimore, sculture in ferro e pietra. Ha ideato e curato numerose rassegne di scultura e land art come ArtinIce, Pietrarte, Wood’n’art, Fienarte.
Ha esposto in più di trenta mostre personali e in numerose collettive in Italia e all’estero.
Dal 2013 insegna alla
Civica Scuola Arte & Messaggio di Milano.

Leave a Comment